SICILIA INSOLITA SULLE ORME DI MINOSSE

 

SULLE ORME DI MINOSSE

Sicilia Insolita – Eraclea Minoa e la casbah di Mazara

DOMENICA 9 SETTEMBRE 2018

Ritrovo dei partecipanti a piazzale Giotto alle ore 07 30. Sistemazione in bus e partenza per Eraclea Minoa, luogo incantevole dove sorge l’omonima città greca fondata nel VI sec A.C, sulle origini le fonti ci parlano dei compagni al seguito di Minosse, che la fondarono, quando fu ucciso dal re locale Cocalos, ancora vi sono presenti resti della cortina muraria dell’abitato che presenta la classica tipologia di urbanistica greca, il Teatro ancor oggi parzialmente visibile.

L’area archeologica di Eraclea Minoa – l’antica Cattolica Eraclea – costituisce un sito di notevole importanza e grande fascino anche per la posizione strategica. Il sito , infatti, offre un eccezionale panorama: da una parte l’arco azzurro del golfo e dall’altra le candide rocce di Capo Bianco a strapiombo sul mare, in questa area sorge la Riserva Naturale Foce del Fiume Platani. Il Teatro Greco fu riportato alla luce nel 1957, esso presenta una cavea a dieci gradoni, divisa in nove settori, che guarda verso il mare; costruito ad incastro con conci di marna, la sua struttura ricorda i teatri greci. Il sito è dotato di un proprio Antiquarium dove sono conservati numerosi reperti rinvenuti durante le varie campagne di scavo: vasellame, ceramiche, statuette fittili, arredi tombali, arnesi e suppellettili.

Dopo la visita trasferimento alle case di latomie nei pressi di Selinunte per il pranzo in agriturismo, proseguimento per la passeggiata a Mazzara del Vallo per la visita della Casba e dei monumenti più importanti della città, in particolare il collegio dei gesuiti, piazza della Repubblica e la cattedrale del santissimo salvatore di Mazzara del vallo che conserva varie opere d arte tra cui sull’altare maggiore la “trasfigurazione sul monte Tabor” di Antonello Gagini.

Terra di frontiera fra i Greci e i Fenici, la città è cresciuta e si è articolata lungo il suo porto canale. Importante centro commerciale nel periodo romano, nell’827 d.C., per tre lunghi secoli, è stata dominata dagli Arabi, fino all’avvento dei Normanni (1072). Nel 1097 il Conte Ruggero vi proclamò il primo Parlamento Siciliano. Città delle 100 chiese, Mazara è sede di una delle diocesi più antiche della Sicilia. La bellissima Cattedrale si erge nel cuore del centro cittadino, tra Piazza della Repubblica, dove hanno sede anche il Seminario Vescovile ed il Museo Diocesano, e Via del Santissimo Salvatore, dove un tempo sorgeva l’antico Castello Normanno, del quale oggi sono visibili solo i resti dell’Arco.

Dal mare, otre ai pesci prelibati, è stato riportato alla luce dopo un sonno millenario il Satiro Danzante, una statua bronzea, risalente al IV secolo a.C. e attribuita a Prassitele, che raffigura un personaggio maschile in movimento in una danza vorticosa.

Rientro a Palermo in tarda serata

La quota include :

Bus Gt a disposizione per l’intera giornata

Guida Accompagnatore al seguito del gruppo per tutte le visite previste

Ingressi ai siti e musei previsti durante la visita

Pranzo in Agriturismo – bevande incluse

PER INFO CONTATTATEMI

SEBASTIANO GARIFO 3317830949

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *