WEEK END IN VAL DI NOTO 19-21 GENNAIO

WEEK END IN VAL DI NOTO 19-21 GENNAIO

 

 

Venerdì 19.01.2018

Ritrovo dei partecipanti e partenza per Modica; arrivo a Modica sistemazione in hotel cena e pernottamento

Sabato 20.01.2018

Visita di Punta Secca (Punta Sicca in siciliano) è un piccolo borgo marinaro, frazione di Santa Croce Camerina.  La gente del posto la chiama “a sicca” (la secca) probabilmente per la presenza di una piccola formazione di scogli di fronte alla spiaggia di levante, appunto una “secca”. Il borgo deve la sua recente popolarità, appunto,  al fatto che qui è stato ambientato  Il commissario Montalbano ed Il giovane Montalbano.

Visita dell’ ottocentesco Castello di Donnafugata, che con il suo splendido parco  dopo il suo restauro è stato aperto al pubblico; Una leggenda narra della regina Bianca di Navarra  che prigioniera nel Castello riuscì a scappare; la Regina venne rinchiusa, dal perfido conte Bernardo Cabrera, signore della Contea di Modica, in una stanza dalla quale riuscì a fuggire attraverso le gallerie che conducevano nella campagna che circondava il palazzo. Da qui il nome dialettale “Ronnafugata”, cioè “donna fuggita”.  L’interno del Castello  è assolutamente pregevole ed insieme a tutto il contesto architettonico ha stimolato la fantasia di numerosi registi che più volte hanno trasformato il castello in un set cinematografico. Tra questi ricordiamo Luchino Visconti che qui ha girato “Il Gattopardo” . Pranzo in hotel

Pomeriggio dedicato alla visita di Scicli e Modica.

Scicli Monumentale città barocca dalle forme di un eccelso presepe vivente, nel 2002 il suo centro storico è stato insignito del titolo di Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO La via Mormino Penna, per la ricca presenza di edifici del Settecento, e il Palazzo Beneventano rappresentano un capolavoro del genio creativo umano dell’età tardo-barocca. Da vedere  il Palazzo Fava,  uno dei primi, monumentali palazzi barocchi della ricostruzione, rappresenta il perno prospettico tra lo scenario naturale della cava di S. Bartolomeo; il Palazzo Spadaro: sulla via F. Mormino Penna, è una delle sedi istituzionali del Comune. Rappresenta la prova tangibile del progressivo cambio di gusto dalla pomposa e scenografica poetica tardobarocca. Il  Palazzo di Città (Municipio): sede del Comune. È stato costruito nei primissimi anni del Novecento sul sito del demolito monastero delle Benedettine, annesso alla chiesa di San Giovanni Evangelista. È in stile eclettico neorinascimentale, mostrando elementi del primo Rinascimento fiorentino. Visita di Modica : Il suo centro storico, ricostruito a seguito del devastante terremoto del 1693, costituisce uno degli esempi più significativi di architettura tardo barocca e per i suoi capolavori la città è stata inclusa nel 2002, insieme con il Val di Noto, nella lista dei Patrimoni dell’Umanitàdell’UNESCO. Modica vanta un ricco repertorio di specialità gastronomiche, risultato della contaminazione delle diverse culture che l’hanno dominata; è nota soprattutto per la produzione del tipico cioccolato di derivazione azteca. Pranza a in ristorante a catania. Tempo libero

 

Domenica 21.01.2018

Visita  RAGUSA IBLA Gesualdo Bufalino così disse: “Bisogna essere intelligenti per venire a Ibla, una certa qualità d’animo, il gusto per i tufi silenziosi e ardenti, i vicoli ciechi, le giravolte inutili, le persiane sigillate su uno sguardo nero che spia”. Famoso ed imponente è il Duomo di San Giorgio, Antica chiesa madre della città prima del 1693, sorgeva all’estremità est dell’abitato, nei pressi dell’attuale giardino Ibleo, dove si trova ancora il grande portale quattrocentesco, di stile gotico-catalano, unica vestigia rimasta dell’antico tempio. Passeggiando per le viuzze dell’antico borgo si possono ammirare la maestosa facciata barocca della choesa di San Giuseppe, Palazzo Arezzo, il Circolo di conversazione.

Rientro in hotel per il pranzo e rientro a Palermo

chi fosse interessato può contattarmi

Sebastiano

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *